3 idee per aiutarti a ricordare l’elemento di umanità nel tuo digital marketing per la tua attività

Non tutti hanno tutto chiaro quando pianificano la loro digital marketing plan per i business. Eccoti 3 idee per aiutarti a ricordare l’elemento umano.

Not everybody has everything clear when planning a digital marketing strategy for businesses. Here are 3 ideas to help you remember the human element.

È facile perdere la direzione pianificando il digital marketing plan

Una cosa che devi ricordare per rimanere sempre in linea è con chi stai parlando. Il tuo pubblico è un gruppo di persone, piccolo o grande che sia, sono sempre esseri umani.

1. Umanizza il tuo UX

La mia citazione preferita che continuo sempre a ribadire quando insegno web design è:

Il tuo sito web non è per te, è per l’utente finale.

Questo concetto vale sia per freelancers che per agenzie. Non devi impressionare nessuno con il tuo sito, se non l’utente finale.

Cercare di soddisfare il cliente non è assolutamente il tuo scopo finale. La persona che devi colpire è l’utente finale.

Più dimostri al tuo utente che capisci le sue esigenze e che stai provando a dargli la miglior esperienza che lui possa avere sul tuo sito, più è probabile che tornerà, porterà amici e condividerà.

Tim Ash, il CEO di SiteTuners, ha pubblicato un ottimo articolo dove ha elencato 5 consigli pratici per umanizzare l’esperienza dell’utente, alcuni con cui sono completamente d’accordo sono:

Sappiamo già che un utente che arriva sul nostro sito si attiva secondo un’esigenza in un micro-momento. Ma questo non significa per forza che lui sia già pronto a cliccare la CTA e darti di già la sua carta di credito.

Devi ancora conquistare la sua fiducia, che come sappiamo da psicologia 101, più volte vediamo qualcuno, e migliori saranno le esperienze che viviamo con questa persona, più ci piacerà.

Traducendo questo nel digital marketing, avere qualcuno che torna frequentemente sul nostro sito, fargli avere una buona esperienza sul nostro sito, migliorerà la probabilità che lui eventualmente clicchi su quel bottone “check out”.

Quindi, dovresti verificare che i tuoi elementi di navigazione siano user-friendly, la tua ricerca on-site sia più utile possibile, e i tuoi contenuti siano chiari e facili da leggere.

2. Conosci il tuo pubblico

Qualcuno ha detto una volta che parlare con la gente sbagliata sui canali social media sbagliati è come urlare in una stanza vuota.

Ho già parlato di scegliere i canali giusti per la tua attività per comunicare, ma cosa riguarda la gente?

Facebook, per esempio, ci da uno strumento carino per vedere informazioni che riguardano il pubblico che possiamo potenzialmente raggiungere, come cosa gli piace, dati demografici, ecc.

Abbiamo gli stessi strumenti per Twitter e Pinterest, nel caso avessi scoperto che questi possono essere il tuo campo di gioco.

Autore: Shay Stibelman

Digital marketing consultant in Milan, Italy. Born in Israel, raised in Germany by Russian parents. I help small and medium businesses get their digital marketing game on point. Perfect their website, landing pages, funnel marketing and social media strategies, in order to increase ROI and optimize that ever elusive marketing budget.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.